Ultime NEWS
martedì 12 aprile 2011
venerdì 8 aprile 2011
mercoledì 3 novembre 2010
martedì 19 ottobre 2010
giovedì 16 settembre 2010
Newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Registra Cancella
Credits

Arcidiocesi di Brindisi - Ostuni

Lo Statuto

STATUTO

Art. 1
La Biblioteca pubblica “ Annibale De Leo” è una Fondazione istituita dalle tavole di fondazione contenute nel decreto regio di Ferdinando IV il
6 ottobre 1798 e nel successivo decreto del 22 aprile 1813 di Gioacchino Napoleone. La Presidenza della Giunta Regionale con il decreto del
10 maggio 1984 la dichiara di “ Interesse Locale” e il Ministero degli Interni il 26 luglio 1987 ne attesta la Personalità giuridica.

Art. 2
Il fondatore e mecenate è stato Mons. Annibale De Leo, Arcivescovo della Chiesa di Brindisi dal 1798 al 1814.

Art. 3
La biblioteca, aperta al pubblico, ha lo scopo di favorire e sviluppare gli studi e la ricerca scientifica con particolare attenzione alla storia locale e meridionale.

Art. 4
Il patrimonio è costituito essenzialmente da quello librario acquisito nel tempo anche da donazioni private; dai beni mobili e attrezzature varie e dalle rendite ordinarie.

Art.5
La sede della Biblioteca è in Piazza Duomo 10-12, nell’ immobile dell’ex Seminario, messo a disposizione dagli Ecc.mi Arcivescovi succedutisi alla Cattedra di San Leucio in Brindisi e confermata dall’attuale Arcivescovo Mons. Rocco Talucci.

Art.6
La Biblioteca promuove la ricerca culturale e lo studio scientifico, organizza e partecipa a convegni di studio e a corsi di aggiornamento di interesse storico – letterario; favorisce la conoscenza della storia locale con pubblicazioni scientifiche patrocinate anche da altre Associazioni costituite per gli stessi fini; collabora con gli organismi dell’Amministrazione comunale, provinciale e regionale, con il Ministero dei “Beni librari e Istituzioni culturali” con l’Università, Fondazioni, Enti e Associazioni culturali.


Art.7
La Biblioteca, per il conseguimento dei fini statutari, mette a disposizione tutto il suo patrimonio, intendendo operare tecnicamente e scientificamente, per rendere fruibile il materiale di informazione e la raccolta organica dei libri antichi e moderni, dell’emeroteca, fototeca, discoteca, videoteca ed
cd - romteca, assicurando agli utenti un qualificato servizio di consulenza.

Art.8
La Biblioteca per il suo ordinamento si avvale del Consiglio di Amministrazione composto dal Presidente nella persona dall’Arcivescovo pro – tempore e, in assenza, dal Vicario Generale come Ordinario Diocesano e da quattro Consiglieri nelle persone delle Dignità del Capitolo della Basilica Cattedrale di Brindisi. Non sono posti limiti per la durata in carica.

Art.9
Il Consiglio di amministrazione ha il compito di:
a) Vigilare sull’attuazione dei programmi e sulla buona conservazione del patrimonio librario e dei beni mobili.
b) Elaborare progetti e programmi per una qualificata presenza sul territorio e per la conoscenza allargata della biblioteca a livello Locale, Regionale e Nazionale.
c) Autorizzare gli atti di straordinaria amministrazione.
d) Autorizzare convenzioni con Enti pubblici e privati per iniziative di studio e di collaborazione culturale.
e) Esaminare ed esprimere il parere di competenza sui bilanci annuali, preventivo e consuntivo, predisposti dall’Amministratore delegato.
f) Autorizzare l’assunzione di personale qualificato.
g) Proporre eventuali modifiche allo Statuto e al Regolamento purché non siano in contrasto con le Tavole di Fondazione.

Art. 10
Il Consiglio si riunisce una volta l’anno, nonché ogni volta che il Presidente lo ritenga opportuno. Alle sedute del Consiglio di Amministrazione partecipano l’Amministratore delegato e il Bibliotecario che funge da segretario.

Art. 11
La Direzione della biblioteca è composta dall’Amministratore delegato di nomina Vescovile e dal Bibliotecario nominato dal Consiglio di Amministrazione.

Art. 12
L’Amministratore delegato ha il compito di:
a) Vigilare sulla corretta attività della biblioteca nel rispetto dei compiti istituzionali e del programma annuale predisposto dal bibliotecario.
b) Predisporre i bilanci di amministrazione.
c) Attendere all’amministrazione ordinaria presentando i bilanci preventivi e consuntivi annuali al Consiglio, unitamente alla relazione tecnico –amministrativa.
d) Amministrare, nel rispetto delle indicazioni del Consiglio, i fondi previsti nel bilancio annuale.
Art.13
Il Bibliotecario ha il compito di:
a) Provvedere all’organizzazione generale della Biblioteca.
b) Vigilare sulla buona conservazione del materiale di proprietà dell’Ente e curare con opportuni interventi la manutenzione ordinaria.
c) Elaborare il programma annuale dell’attività culturale
d) Sostenere e indirizzare gli utenti nella ricerca.
e) Instaurare rapporti culturali con gli Enti preposti alla diffusione della cultura e della ricerca.
f) Redigere per il Consiglio di Amministrazione la relazione annuale tecnico-statistica.

Art. 14
Il presente Statuto composto da 14 articoli, redatto per l’adeguamento organizzativo e funzionale della biblioteca, sostituisce il precedente del
9 febbraio 1976 e viene approvato con decreto vescovile.

Dalla Sede Arcivescovile di Brindisi il………………..


+ Rocco Talucci
Arcivescovo


 

rift plat
runescape
cheap wow gold
china travel http://www.fiwuk.com/